logo

Centro migranti: mai usato ma resta aperto

Berna proroga al 31 ottobre 2019 la chiusura del punto di affluenza con 300 posti letti a Chiasso

Zocchetti
Immagine d'archivio
 
09
agosto
2018
05:05

CHIASSO - Era stato aperto nel luglio dell'anno scorso sotto la regia della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) con lo scopo di «assicurare una registrazione e uno smistamento rapidi dei richiedenti l'asilo in situazioni di emergenza»; da allora, il cosiddetto Punto di affluenza (PAf), un dormitorio dotato di 300 posti letto ricavato nei vecchi magazzini delle FFS in via Motta a Chiasso, non è mai stato utilizzato. Ciononostante, Berna ha di recente deciso di prorogarne nuovamente la chiusura, facendola slittare dal 31 marzo al 31 ottobre dell'anno prossimo. Si tratta della seconda dilazione dei tempi, dato che in origine il periodo d'esercizio del PAf sarebbe dovuto cessare il 31 ottobre di quest'anno. Insomma, la Confederazione, al pari del Cantone con il centro migranti di Rancate, si è di fatto attrezzata per un'emergenza che non c'è. Tutt'altro, archiviata l'estate rovente del 2016, sul fronte dell'afflusso di stranieri le cifre attestano un calo progressivo e consistente.

Edizione del 17 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top