logo

Massagno offre una casa a Finzi Pasca

Il Comune ha confermato di aver messo a disposizione della compagnia del regista ticinese uno stabile in centro

 
04
ottobre
2018
05:30

MASSAGNO - Nonostante non siano stati resi disponibili i dettagli pare che lunedì l'Esecutivo di Massagno ha confermato di aver messo a disposizione della compagnia di Finzi Pasca, regista e coreografo luganese, gli stabili attualmente occupati dall'Azienda elettrica comunale (in via Motta e dunque proprio in centro, vedi foto).

Strutture ed edifici che potrebbero permettere alla Compagnia Finzi Pasca di avere nel Luganese un grande spazio che servirà alla troupe per creare, allestire e provare gli spettacoli da portare prima al LAC e poi in giro per il mondo.

Questa offerta potrebbe far sì che l'artista non se ne vada dal Ticino, come invece ha lasciato intendere in più di un'intervista (vedi suggeriti). Se la trattativa andrà in porto le ricadute saranno chiaramente positive anche per Massagno, che in pieno centro (e vicino al Cinema Lux, con cui chiaramente potranno essere immaginate delle sinergie) si troverebbe la sede di una delle compagnie più affermate al mondo garantendo così la permanenza di Finzi Pasca a Lugano e in Ticino.

Articoli suggeriti

“Daniele rimani, ma basta screditarci”

Il presidente del LAC Badaracco risponde al regista che aveva spiegato il suo scontento in una lettera al Corriere: "Tutti vogliono fortemente che resti, però deve capire qual è il suo ruolo in una macchina complessa"

Finzi Pasca: “Nel mio cuore son già lontano da Lugano”

L'artista torna sulla diatriba tra la sua Compagnia e la Città: "I funzionari del LAC che avevo aiutato a scegliere sono gli stessi che ora mi dicono che per me non c’è spazio" - SONDAGGIO

Una torretta per Finzi Pasca

L'ufficio della compagnia potrebbe trovare spazio sulla scalinata della funicolare

Alla ricerca dell`ufficio per Finzi Pasca

Dopo la diatriba, l’Ente autonomo del LAC e la Città si impegneranno per trovare uno spazio al regista - Badaracco: "Con Daniele ci siamo sentiti"

Edizione del 20 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top