logo

Alla ricerca dell'ufficio per Finzi Pasca

Dopo la diatriba, l’Ente autonomo del LAC e la Città si impegneranno per trovare uno spazio al regista - Badaracco: "Con Daniele ci siamo sentiti"

reguzzi
 
21
settembre
2018
06:00
C.NACA

LUGANO - In qualche modo un ufficio per Finzi Pasca si troverà. Questa la conclusione a cui è arrivato l'Esecutivo di Lugano, riunito ieri in seduta per discutere della diatriba con il regista ticinese, che rivendicava uno spazio di rappresentanza per la sua Compagnia teatrale al LAC.
«Siamo arrivati alla conclusione che uno dei problemi principali per Finzi Pasca è avere un ufficio di rappresentanza» spiega Roberto Badaracco, responsabile del Dicastero cultura della Città e presidente dell'Ente autonomo del LAC. Ente al quale spetterà, nei prossimi giorni, valutare concretamente la possibilità di ricavare uno spazio interno al centro. Sarà invece di competenza del Municipio sondare le opzioni nei paraggi dello stesso. «Anche questa potrebbe essere una soluzione ottimale – continua Badaracco – e se dovessimo trovare qualcosa nelle vicinanze, per Finzi Pasca avrebbe comunque un valore rappresentativo. Così si risolverebbe il problema, che per lui è diventato ormai una questione di principio».

Articoli suggeriti

“Non c`è spazio per l`ufficio di Finzi Pasca”

Il presidente dell'Ente autonomo del LAC Roberto Badaracco risponde alle dichiarazioni del regista ticinese e difende i vertici del centro culturale

Finzi Pasca: “Nel mio cuore son già lontano da Lugano”

L'artista torna sulla diatriba tra la sua Compagnia e la Città: "I funzionari del LAC che avevo aiutato a scegliere sono gli stessi che ora mi dicono che per me non c’è spazio" - SONDAGGIO

Edizione del 20 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top