logo

Partiti, il Cantone in versione postino

La Commissione Costituzioni e diritti politici sta valutando la possibilità che in futuro lo Stato invii a tutti i fuochi i programmi allestiti dalle forze politiche

Archivio CdT
 
12
ottobre
2018
06:00

BELLINZONA - In futuro il Cantone potrebbe sostenere indirettamente le campagne elettorali dei partiti. Come? La Commissione Costituzione e diritti politici sta esaminando la possibilità che lo Stato – in vista del rinnovo dei poteri cantonali – invii a tutti i fuochi i programmi messi a punto dalle forze politiche. Il tutto assumendosene i costi. «Su questa variante in Commissione c'è apertura» conferma Tamara Merlo (Verdi), incaricata di allestire il rapporto commissionale: «Si tratterebbe di delegare al Cantone l'invio a tutti i fuochi della documentazione elaborata dai partiti, come ad esempio la presentazione dei rispettivi candidati». La relatrice avanza infine un'altra possibilità: «Un'alternativa potrebbe invece portare al sito dell'Amministrazione cantonale, dove riservare apposite pagine per la propaganda elettorale e di voto di tutte le formazioni». In Commissione non convincono invece gli spazi d'affissione gratuiti messi a disposizione dei partiti nei Comuni; una proposta caldeggiata da un'iniziativa parlamentare di Massimiliano Ay (PC).

Prossimi Articoli

Elezioni e liste, scatta il conto alla rovescia

Le proposte di candidatura e il casellario giudiziale andranno presentati entro il 28 gennaio

Edizione del 20 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top