logo

È boom del bus che costa poco

Flixbus vola: previsto un aumento dei passeggeri del 40% nel 2018 - In Ticino ci sono già cinque fermate

FlixBus
 
09
agosto
2018
10:24
Red. Online-ats

ZURIGO - Flixbus si conferma in forte crescita in Svizzera: nel 2018 la società che gestisce i pullman a lunga percorrenza, dal caratteristico colore verde, con destinazioni europee che operano in alternativa al treno, prevede di trasportare 1,7 milioni di passeggeri, con una progressione del 40% rispetto all'anno precedente.

In un comunicato odierno l'azienda - filiale dell'omonima impresa tedesca low cost fondata nel 2013 - spiega questi dati con l'ampliamento della rete e con gli investimenti in nuovi servizi. Sono infatti stati introdotti in particolare nuovi collegamenti notturni che permettono di raggiungere più agevolmente numerose destinazioni in Germania, Francia e Italia. Attualmente dalla Svizzera è possibile arrivare in oltre 200 città europee con un pullman Flixbus.

Da giugno circolano anche autobus unicamente all'interno della Svizzera. Questo servizio - che serve fra l'altro i principali aeroporti - è stato assunto dalla società argoviese Eurobus, mentre Flixbus si occupa del sistema di prenotazione e dei biglietti.

Flixbus è stata fondata da tre giovani imprenditori sulla scia della fine del monopolio della ferrovia tedesca. Oggi serve 1700 destinazioni in 28 paesi. In Ticino le fermate sono ad Airolo, Biasca, Bellinzona, Lugano e Mendrisio.

La crescente popolarità di Flixbus è dovuta al prezzo: i bus sono molto gettonati dalle fasce della popolazione per cui il treno sembra essere diventato troppo caro e quindi sono disposte a viaggiare anche in modo più lento, magari rimanendo pure in coda. Il comfort può essere considerato minore. Ma in compenso gli spostamenti costano assai meno.

Si risparmia però anche sul personale: i sindacati elvetici hanno in passato accusano Flixbus di concorrenza sleale ai danni della ferrovia, perché offrirebbe prezzi stracciati grazie al dumping salariale.

 

È boom del Flixbus in Svizzera: tu l'hai già preso?

10 %
No
89 %
Non so
1 %
Il sondaggio � stato chiuso il 10/08/2018
Prossimi Articoli

A Basilea s'inaugura "Tanto di cappello"

La mostra dedicata ai copricapo e alla loro storia apre i battenti nella città sul Reno con creazioni d'epoca e di design

Prestigioso premio per i sapori ticinesi

Il Ristorante-Salumeria La Bottega di Mario vince il rinomato Best of Swiss Gastro Award 2019

“Catapultata” dal letto mentre fa sesso, resta paralizzata

La vicenda approda in tribunale: la 46.enne inglese chiede 1,3 milioni di sterline di danni al rivenditore del mobile

Edizione del 19 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top