logo

Protezione ambientale, Berna dà l'ok a 148 milioni

 
23
ottobre
2018
15:51
ats

BERNA - La Confederazione dovrebbe stanziare 147,83 milioni di franchi per la protezione dell'ambiente all'estero per il quadriennio 2019-2022. Ne è convinta la Commissione dell'ambiente, della pianificazione del territorio e dell'energia del Consiglio degli Stati, che ha accolto a larga maggioranza il decreto sottopostole dal Consiglio federale. L'importo del credito è identico a quello del periodo 2015-2018 e leggermente inferiore al credito dei quattro anni precedenti (pari a 148,93 milioni). Il Parlamento, nelle intenzioni del Governo, dovrebbe pronunciarsi entro la fine dell'anno. Il denaro è destinato a quattro fondi. La maggior parte, pari a circa 118,34 milioni, sarà destinata al Fondo globale per l'ambiente. Al Fondo multilaterale per l'ozono (destinato alla lotta contro le sostanze che riducono lo strato di questo gas nell'atmosfera) dovrebbero andare 13,54 milioni e a due fondi climatici altri complessivi 13,15 milioni. Nel suo decreto l'Esecutivo prevede anche 2,8 milioni per permettere all'amministrazione federale di monitorare tutti questi finanziamenti.

Prossimi Articoli

L'ombra del boicottaggio su diversi istituti finanziari elvetici

La COMCO ha aperto un'inchiesta nei confronti di Aduno Holding, Credit Suisse, PostFinance, Swisscard AECS GmbH e UBS Switzerland - Avrebbero favorito la soluzione TWINT "bloccando" Apple Pay e Samsung Pay

L'IVA sulla Billag sarà rimborsata

Così ha deciso il tribunale federale in una sentenza dello scorso 2 novembre - L'ammontare del risarcimento non è ancora stabilito con esattezza ma varierà fra i 50 e i 70 franchi

Il numero uno di Visana si è suicidato

Urs Roth si è tolto la vita ieri: era presidente della direzione della compagnia di assicurazioni malattie e infortuni dal 2012 - Tra i top manager svizzeri, il gesto estremo non è una rarità

Edizione del 15 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top