logo

Ingorghi stradali in Svizzera, costi alle stelle

Non provocano solo danni all'ambiente ma pesano anche le ore passate in colonne dagli automobilisti

Archivio CdT
 
08
agosto
2018
11:41
ats

BERNA - Le code causano costi economici elevati. Secondo recenti calcoli dell'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) pubblicati oggi, nel 2015 i costi delle colonne in Svizzera ammontavano a circa 1,9 miliardi di franchi.

Tali aggravi comprendono i costi delle ore passate in coda, che tutti gli utenti del traffico stradale motorizzato causano e subiscono, nonché i costi causati dai danni all'ambiente, al clima, dagli incidenti, cui si sommano i costi energetici.

Tra il 2010 e il 2015 i costi delle code sono passati da 1,8 miliardi a circa 1,9 miliardi di franchi (+7 %). Il 69% di tali oneri interessa le ore in coda (+14 %). I costi delle ore in coda indicano l'effettiva perdita di tempo che tutti gli utenti del traffico stradale motorizzato causano e subiscono.

Il restante 24% è riconducibile a costi delle code a seguito di incidenti, pari a circa 450 milioni di franchi. Quest'ultima categoria registra una leggera flessione rispetto al 2010.

Il presente rapporto calcola i costi delle ore in coda per l'intero traffico stradale motorizzato e, separatamente, per il traffico pesante, come richiesto dal Tribunale federale. I costi delle ore in coda, generati dal traffico pesante in Svizzera, sono passati da 378 milioni di franchi nel 2010 a 444 milioni di franchi nel 2015.

I costi delle code, insieme ai costi esterni e ai costi infrastrutturali non coperti del traffico pesante, sono rilevanti per il calcolo della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP). Attraverso la TTPCP il traffico pesante copre attualmente una parte degli aggravi generati. Nel 2015 i relativi costi non coperti ammontavano a circa 1,5 miliardi di franchi.

Secondo l'Ufficio federale delle strade, l'efficienza di un'autostrada aumenta quando il limite di velocità viene abbassato a 100, oppure 80 chilometri orari in presenza di traffico. Ciò diminuisce i processi di frenata e accelerazione, inoltre si riduce il fenomeno delle corsie di sorpasso sovraffollate, a discapito delle altre corsie.

Articoli suggeriti

Traffico e code da santa pazienza

Molto solleciati - come sempre - entrambi i portali della galleria del San Gottardo e la dogana di Chiasso-Brogeda

28 km di coda al San Gottardo, è record

Attese di circa 5 ore sull'A2 per i viaggiatori in direzione sud - Forti disagi anche nei Grigioni: la galleria del San Bernardino probabilmente chiusa tutto il fine settimana

Ecco i primi rientri, 5 chilometri di code ad Airolo

Al portale sud del San Gottardo bisogna armarsi di pazienza - Disagi anche tra Rivera e Bellinzona

Traffico e code da santa pazienza

Molto solleciati - come sempre - entrambi i portali della galleria del San Gottardo e la dogana di Chiasso-Brogeda

Tutti “armati” di pazienza al San Gottardo

Undici chilometri di code al portale nord della galleria autostradale - Disagi alla circolazione anche al portale sud e nel Sottoceneri, così come alle linea ferroviaria

Tutti al mare e il Ticino è incolonnato

Gli automobilisti devono armarsi di pazienza e fare i conti con chilometriche code sia in direzione sud sia in direzione nord

Un`autostrada a due piani tra Berna e Zurigo?

L'USTRA sta valutando la costruzione di una parte dell'A1 a due piani nella Limmattal: il traffico verso Berna sarebbe sopraelevato

Edizione del 19 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top