logo

Agroscope lancia un nuovo test genetico per il latte

Il Ticino sostiene il progetto che previene la diffusione di un agente patogeno nel latte

FOTO REGUZZI
 
06
agosto
2018
14:49
Red. Online-ats

BERNA - Agroscope ha messo a punto un nuovo test genetico per rilevare la presenza di un agente patogeno nel latte che risulta più economico e più semplice rispetto alle analisi tradizionali. L'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) e quello della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV), adottando questo metodo, hanno deciso di sostenere un progetto di risanamento delle mandrie sul territorio ticinese. Lo Staphylococcus aureus, che colpisce le vacche e viene trasmesso al latte, può causare nell'uomo vari disturbi come dolori allo stomaco, vertigini, diarrea e nausea. Il sottotipo presente in Svizzera e nei Paesi confinanti è altamente contagioso e finora è stato combattuto in maniera insoddisfacente, spiega in un comunicato il centro di competenza della Confederazione per la ricerca agronomica. 

Il nuovo test proposto da Agroscope ha costi contenuti e può essere utilizzato a livello profilattico per monitorare i greggi, evitando il propagarsi della malattia e aumentando la qualità dei prodotti. Dopo averlo testato in 19 aziende in Svizzera, gli esperti affermano che il risultato è "decisamente più rapido, più semplice e più efficiente dal profilo dei costi" e secondo il ricercatore di Agroscope Hans Graber "è possibile effettuare prelievi anche in grandi greggi durante il consueto processo di mungitura e avere i risultati già il giorno dopo". Visti gli esiti positivi, tutti i partecipanti del progetto hanno deciso di mandare in alpeggio soltanto vacche negative al GTB per prevenire la diffusione dell'infezione.

Articoli suggeriti

“Agroscope non è stato capito, ci sono stati errori di comunicazione”

Il consigliere federale Schneider-Ammann assicura che intende destinare milioni alla ricerca in questo settore

Agroscope: chiarezza prima di ristrutturare

Luce verde dalla Commissione dell'economia e dei tributi del Nazionale che chiede preventivamente l'elaborazione di una strategia per definirne il futuro

Niente indugi per il futuro di Agroscope

La Deputazione ticinese alle Camere scrive a Berna: dalla direzione dell'organismo segnali poco rassicuranti

Edizione del 19 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top