logo

Brutto Lugano, il Langnau ringrazia

Alla Cornèr Arena i bianconeri non entrano mai in partita e perdono 4-1

Keystone
 
05
ottobre
2018
21:56
Fernando Lavezzo

LUGANO - Brutta prestazione del Lugano contro il Langnau. Irriconoscibili rispetto a quelli vigorosi visti all'opera nel derby di martedì, i bianconeri non sono mai entrati in partita, giocando senza grinta e senza idee. È finita 4-1 per i Tigers. Domani la lunga trasferta a Ginevra per cercare il riscatto.

Primo tempo
È un Lugano lento, macchinoso, prevedibile e rinunciatario quello dei primi venti minuti. Il Langnau fa il gioco, seppur con ritmi blandi, mentre i bianconeri - incredibile ma vero - tirano in porta soltanto due volte: al 5'17'' con Ronchetti e al 18'40'' con Loeffel. Anche il power-play è in affanno, con due interi minuti senza installarsi nel terzo (al 14') e con una ghiotta fase in 4 contro 3 e poi in 5 contro 3 buttata via nel finale di tempo. Da segnalare l'infortunio di Bertaggia nei minuti iniziali.

Secondo tempo
Il periodo centrale parte subito in salita per i bianconeri: un cambio scorretto permette infatti al Langnau di portarsi in vantaggio in power-play con il gol di Johansson al 22'05''. Al 26'18'' la storia si ripete: con Walker penalizzato arriva il 2-0 in fotocopia, stavolta di Kuonen. Greg Ireland ne ha abbastanza e chiama il time-out, ma la situazione non cambia. Punnenovs resta inoperoso, mentre al 36'11'' arriva la terza rete ospite: tiro di Gagnon sul gambale di Merzlikins e goffa autorete di Jörg sul rimbalzo. Nel finale Bürgler spreca una rarissima ripartenza imbastita da Hofmann.

Terzo tempo
La reazione auspicata tarda ad arrivare. Tra il 44' e il 48' i bianconeri sprecano due superiorità numeriche consecutive. Poi, al 54', ecco la rete di Lajunen per l'1-3 che però non cambia la partita. Al 58'33'', a porta vuota, Gustafsson chiude i conti con il 4-1.

L'Ambrì ha invece perso alla Valascia per 6 a 1 contro il Berna.

Prossimi Articoli

Sospensione provvisoria per Julian Schmutz

Il giocatore del Bienne si è reso protagonista di una brutta carica ai danni del bianconero Elia Riva

Il Lugano resta in Europa

I bianconeri si qualificano per gli ottavi della Champions – In Finlandia è decisiva la rete di Lapierre

Stop di 4 settimane per Elias Bianchi

Il capitano biancoblù si è fratturato il malleolo contro il Davos

Edizione del 20 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top