logo

Squalifica a Daprelà, il Lugano fa ricorso

Secondo il direttore sportivo bianconero Giovanni Manna: "La sanzione si basa su un presupposto sbagliato, non era sua intenzione fare male a Itten"

Maffi
 
09
ottobre
2018
21:10
Red.Online

LUGANO - L'FC Lugano ha inoltrato il proprio ricorso al Tribunale di ricorso della SFL contro la decisione di squalificare il difensore bianconero Fabio Daprelà per 6 partite (ovvero quattro ulteriori, dopo le due che ha già scontato). A tal proposito Giovanni Manna, direttore sportivo della società ha dichiarato: "Faccio una premessa: il fallo su Itten c'è stato, è stato duro ed è giusto assumersi le proprie responsabilità come ha fatto Fabio Daprelà. Abbiamo però deciso di fare ricorso perché la sanzione di 6 giornate si basa invece su un presupposto sbagliato della Commissione Disciplinare, cioè che Fabio Daprelà volesse intenzionalmente fare male a Cedric Itten. Noi questo non lo possiamo accettare, perché è un'accusa molto grave e non c'è alcuna prova a favore di questa tesi. Anzi, crediamo fermamente alle parole del nostro tesserato che ci ha garantito che questa ipotesi non corrisponda al vero. Fabio è un nostro giocatore e come tale dobbiamo difenderlo se è accusato ingiustamente. Ripeto: non contestiamo il fallo in sé e un giudizio sulla durezza del fallo, contestiamo invece l'intenzionalità di cui si accusa Fabio Daprelà, perché lui non voleva fare male a Cedric Itten".

Edizione del 20 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top