logo

Italia, c'è l'accordo sul condono light

Il governo ricompone lo scontro nato sulla prima stesura del testo e concorda su una nuova versione

Keystone
 
20
ottobre
2018
21:35
ats

  Torna il sereno tra Lega e M5S


ROMA - Arriva in Italia l'accordo sul decreto fiscale. Il governo ricompone lo scontro nato sulla prima stesura del testo e concorda su una nuova versione 'light' del condono. Si asseconda così il pressing del Movimento 5 Stelle. Ma la Lega porta a casa che presto il condono si allargherà alle cartelle di Equitalia. Ma non per tutti. Solo per chi potrà dimostrare di non aver pagato per oggettive difficoltà economiche. Si potrà così, sintetizza il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, mantenere fede a una delle "promesse" del contratto gialloverde che rischiava di rimanere sulla carta.

Il governo insomma non vacilla ma va avanti, è il messaggio che mandano Conte, Salvini e Di Maio. E non farà passi indietro nemmeno sulla manovra, nonostante i rilievi di Bruxelles e il declassamento di Moody's. "Non ci facciamo impaurire dalle agenzie di rating che in passato hanno clamorosamente dimostrato di fallire i loro giudizi come falliranno questa volta", assicura il leader della Lega. Mentre il capo M5S smentisce "a nome del governo" che ci sia mai stata l'intenzione, circolata in queste ore, di correggere l'obiettivo del deficit, fissato al 2,4%.

Edizione del 15 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top