logo

Sparatoria a New York: un caso di "omicidio-suicidio isolato"

Un uomo toglie la vita alla moglie, poi a se stesso - Inutili gli sforzi del personale del Westchester Medical Center

Frame TV di un canale televisivo statunitense (PIX 11)
 
08
agosto
2018
18:28
ats

NEW YORK - Allarme sparatoria all'ospedale Westchester Medical Center di New York. Morti l'assalitore e sua moglie.

La sparatoria all'ospedale di New York è stato "un caso di omicidio-suidicio", "un incidente isolato". Lo conferma la polizia, sottolineando che l'uomo che ha aperto il fuoco ha prima colpito la moglie, paziente dell'ospedale, e poi si è sparato.

Nonostante gli sforzi del personale dell'ospedale i due sono successivamente stati dichiarati morti. Entrambi erano sui 70 anni. Non risultano ancora chiari i motivi che hanno spinto l'uomo ad aprire il fuoco, forse - ipotizzano le forze dell'ordine - una violenza domestica. Le indagini vanno avanti nel tentativo di accertare le origini dell'accaduto.

 

Prossimi Articoli

“Ancora 10-20 dispersi tra le macerie”

LA TRAGEDIA DI GENOVA: il bilancio è fermo a 38 morti, gli sfollati sono oltre 600 - La Procura di Parigi apre un'inchiesta per i 4 ragazzi francesi coinvolti nel crollo - VIDEO

"Schumacher non lascerà la Svizzera"

È la manager della famiglia a smentire la notizia, dopo che la stampa aveva accennato ad un possibile trasferimento del pilota nelle Baleari

“Autostrade ha permesso questa disgrazia, rivoglio la mia vita”

Parla uno degli sfollati dopo il crollo del ponte Morandi a Genova: "Siamo stati zitti per rispetto dei morti, ora pretendiamo un indennizzo"

Edizione del 17 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top