logo

Lasciano morire la figlia per motivi religiosi: condannati

Una coppia cristiana del Michigan non ha prestato le dovute cure alla piccola di dieci mesi, che è morta malnutrita e disidratata

 
08
agosto
2018
16:23
Red. Online

MICHIGAN - La piccola Mery Welch, di dieci mesi, è morta per malnutrizione e disidratazione a causa delle negligenze dei suoi genitori, un uomo e una donna dalla rigida fede cristiana. Per motivi religiosi - come riporta l'Huffington Post - la coppia aveva rifiutato le cure mediche per la figlia, la quale è poi deceduta. Entrambi ventisettenni, Seth Welch e Tatiana Fusari, del Michigan, sono stati condannati lunedì dal giudice a scontare la pena in prigione. "Dio è sovrano su ogni malattia", ha detto il padre motivando la sua scelta di non vaccinare la bambina e di non prestarle le dovute cure.

La piccola è stata trovata dagli agenti del 911 con le guance incavate: l'autopsia ha stabilito, tra le cause della morte, la malnutrizione e la disidratazione. I suoi genitori hanno ammesso di averla vista particolarmente magra e sottopeso già un mese prima del decesso. Non sono, però, corsi ai ripari: non nutrivano fiducia nei medici. D'altronde avevano la fede in Dio: secondo i due, è Dio che decide se una persona debba ammalarsi o meno e quindi bisogna rimettersi alla sua volontà.

Su Facebook Welch si era già espresso a proposito dei vaccini: aveva denunciato un episodio in cui qualcuno aveva chiamato le forze dell'ordine perché rifiutava di vaccinare la figlia più grande. "Non è intelligente voler salvare quelle persone che sono le meno forti. Se l'evoluzione si basa sulla sopravvivenza del più forte, perché ci vacciniamo? Non dovremmo semplicemente lasciare morire il più debole e lasciare sopravvivere il più forte?". In un altro post su FB Welch ha raccontato di quando hanno trovato la piccola Mary morta nel suo letto. "La stessa sera sono venuti a prendere i suoi fratelli (la coppia ha altri due figli di due e quattro anni, ndr.) per allontanarli da noi. Ci hanno detto che non siamo buoni genitori. Menomale che i bambini sono con i nonni". 

Welsh e Fusari hanno altri due figli, di due e quattro anni: anche loro, come la sorellina scomparsa, non sono vaccinati. La coppia comparirà ancora una volta di fronte al giudice il 20 di agosto: se la pena verrà riconfermata, è probabile che i due trascorrano il resto dei loro giorni in prigione.

Prossimi Articoli

“Ancora 10-20 dispersi tra le macerie”

LA TRAGEDIA DI GENOVA: il bilancio è fermo a 38 morti, gli sfollati sono oltre 600 - La Procura di Parigi apre un'inchiesta per i 4 ragazzi francesi coinvolti nel crollo - VIDEO

"Schumacher non lascerà la Svizzera"

È la manager della famiglia a smentire la notizia, dopo che la stampa aveva accennato ad un possibile trasferimento del pilota nelle Baleari

“Autostrade ha permesso questa disgrazia, rivoglio la mia vita”

Parla uno degli sfollati dopo il crollo del ponte Morandi a Genova: "Siamo stati zitti per rispetto dei morti, ora pretendiamo un indennizzo"

Edizione del 17 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top