logo

Vestiti contraffatti sequestrati dalle Fiamme Gialle

A Varese e in Brianza sono stati trovati, quest'oggi, 600 capi d'abbigliamento falsi - Denunciati i tre responsabili

 
08
agosto
2018
11:28
Red. Online

VARESE - Il Gruppo della Guardia di Finanza di Varese ha sequestrato, a Varese e in Brianza, circa 600 capi di vestiario ritenuti contraffatti, denunciando in seguito i tre responsabili. A seguito di un'autonoma attività investigativa, i militari hanno scoperto che un negozio in centro a Varese aveva messo in vendita T-shirt contraffate di un noto marchio d'abbigliamento.

La perquisizione dell'esercizio commerciale e le ricerche nel magazzino retrostante hanno consentito il rinvenimento di oltre 60 T-shirt contraffatte. Le Fiamme Gialle hanno quindi esaminato la documentazione fiscale e contabile per ricostruire la filiera del commercio illegale, individuando due fornitori del negozio varesino, residenti in Brianza. I finanzieri, in collaborazione con i colleghi di Monza, hanno effettuato gli accessi presso i magazzini dei grossisti, all'interno dei quali sono stati rinvenuti oltre 500 capi contraffatti.

Le indagini hanno consentito di ricostruire l'intera "filiera del falso": t-shirt che venivano prodotte da una società croata, importate in stock e pagate 5 euro l'una. La singola maglietta veniva poi messa in vendita a 50 euro - successivamente scontata del 50% - ottenendo così un prezzo di listino finale di 25 euro.

Prossimi Articoli

“Ancora 10-20 dispersi tra le macerie”

LA TRAGEDIA DI GENOVA: il bilancio è fermo a 38 morti, gli sfollati sono oltre 600 - La Procura di Parigi apre un'inchiesta per i 4 ragazzi francesi coinvolti nel crollo - VIDEO

"Schumacher non lascerà la Svizzera"

È la manager della famiglia a smentire la notizia, dopo che la stampa aveva accennato ad un possibile trasferimento del pilota nelle Baleari

“Autostrade ha permesso questa disgrazia, rivoglio la mia vita”

Parla uno degli sfollati dopo il crollo del ponte Morandi a Genova: "Siamo stati zitti per rispetto dei morti, ora pretendiamo un indennizzo"

Edizione del 17 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top