logo

False minacce bomba in tre aeroporti di Buenos Aires

Segnalata in maniera anonima la presenza di ordigni - Dopo i controlli gli scali sono stati riaperti

 
L'aeroporto internazionale di di Ezeiza.
 
07
agosto
2018
20:42
ats

BUENOS AIRES - La polizia e le forze speciali argentine hanno realizzato oggi controlli in quattro aeroporti - tre a Buenos Aires ed uno a Córdoba - senza rilevare nulla di anormale, dopo una telefonata anonima pervenuta al servizio delle emergenze (911), secondo cui "fra le 15 e le 21" sarebbero state parcheggiate autobomba negli scali in questione ed esplosivi su aerei in arrivo.

Fonti che hanno chiesto di non essere identificate hanno detto ai media che l'autore della telefonata ha sostenuto che le autobomba riguardavano attività del "gruppo terrorista Isis".

Al riguardo nella sua pagina online, il quotidiano La Nación ha indicato che "la minaccia ha obbligato le autorità ad attivare i protocolli di sicurezza, a realizzare operativi minuziosi nei parking e negli aeroporti anche con l'ausilio di unità cinofile, e a rafforzare i meccanismi di controllo.

Prossimi Articoli

Il ponte più lungo del mondo misura 55 chilometri

Cina: la struttura sarà inaugurata domani - Collega le città di Hong Kong, Zhuhai e Macao sul delta del fiume delle Perle

Foto del giorno

Gli scatti più belli selezionati dalla redazione

“La versione di Riad non è credibile”

Gran Bretagna e Stati Uniti mettono in dubbio le parole dell'Arabia Saudita sulla morte del giornalista Khashoggi

Edizione del 23 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top