logo

È morto Charles Aznavour

Il cantante francese di origini armene si è spento a 94 anni - Il successo mondiale arrivò con la canzone "Sur ma vie"

 
01
ottobre
2018
14:14
ats

PARIGI - Il cantante francese di origini armene, Charles Aznavour è morto. Monumento della canzone francese, aveva 94 anni.

Nato a Parigi nel 1924 da immigrati di origine armena, Shahnour Vaghinagh Aznavourian, in arte Charles Aznavour, debuttò a teatro come attore di prosa. Nel dopoguerra, grazie a Edith Piaf che lo portò in tournée in Francia e negli Stati Uniti, si mise in luce come cantautore. Ma il riconoscimento mondiale arrivò nel 1956 all'Olympia di Parigi con la canzone "Sur ma vie": uno strepitoso successo che gli permise di entrare nella storia degli "chansonniers" francesi. Il fatto che Aznavour cantasse in sette lingue gli consentì di esibirsi in tutto il mondo divenendo ovunque famosissimo.

Si esibì alla Carnegie Hall e nei maggiori teatri del mondo, duettando con star internazionali come Nana Mouskouri, Liza Minnelli, Sumiva Moreno, Compay Segundo, Céline Dion e, in Italia, con Mia Martini e Laura Pausini.

In Italia per quasi tutte le versioni italiane delle sue canzoni collaborò con il paroliere Giorgio Calabrese. Le sue canzoni sono state spesso reinterpretate da numerosi artisti come Elton John, Bob Dylan, Sting, Placido Domingo, Céline Dion, Julio Iglesias, Edith Piaf, Liza Minnelli, Sammy Davis Jr, Ray Charles, Elvis Costello e moltissimi altri.

Il suo impegno come cantautore non impedì di battersi da sempre per la causa armena, con un'intensa attività diplomatica che gli è valsa la nomina di Ambasciatore d'Armenia in Svizzera nel 2009.

  VIDEO

Prossimi Articoli

Antonello Venditti raddoppia a Lugano

Il cantautore romano si esibirà al Palazzo dei Congressi venerdì 9 e sabato 10 novembre

Addio alla splendida voce di Montserrat Caballé

Il grande soprano si è spenta all'alba di stamattina all'ospedale Sant Pau di Barcellona - Aveva 85 anni

Concerto tributo a Lucio Battisti

Un evento che ripercorre la straordinaria carriera di uno dei cantautori più influenti della musica italiana

Edizione del 20 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top