logo

Ci vorrebbe il battipanni della nonna

L'EDITORIALE DI BRUNO COSTANTINI

web
 
08
ottobre
2018
06:37
Bruno Costantini

di BRUNO COSTANTINI - Un nostro lettore negli scorsi giorni ha scritto che per mettere finalmente ordine nella bega melodrammatica tra Daniele Finzi Pasca, il Municipio di Lugano e i dirigenti del LAC bisognerebbe ricorrere all'infallibile strumento educativo della nonna, ossia il battipanni. È vero che i metodi della nonna oggi finirebbero dritti in tribunale e magari anche davanti alla Corte europea dei diritti dell'uomo per abuso di arnese domestico, ma siamo...

Riservato agli abbonati   

L'articolo che vuoi leggere è riservato agli abbonati

Prossimi Articoli

Uno scudo per le vittime della barbarie

L'EDITORIALE DI OSVALDO MIGOTTO

Edizione del 24 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top